chiama avvocato
 
0322 - 84 21 77
Chiama e richiedi un preventivo gratuito.
La consulenza telefonica è solo su appuntamento e previo pagamento anticipato.

consulenza legale online

Consulenza legale online

Dovunque tu sia, richiedici senza impegno una consulenza legale online!

Modulo di contatto

Questo articolo è stato scritto da:

stef 01

Avv. Stefania Sbressa Agneni

contatto diretto mobile :  +39 340 79 65 261

Autrice per Giuffrè Editore

Scrive per la rivista di Vercelli La Grinta

Autrice per diversi blog giuridici

Iscritta all'Albo degli Avvocati di Verbania

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

 

I motivi che possono condurre alla decisione di separarsi sono molteplici ed a volte si sommano e pure si moltiplicano.
Prima di decidere il tempo passa e prima di attivare la procedura possono passare anche parecchi anni.
Di solito si tende a perdonare o meglio a giustificare anche se dentro di sé si sa bene che prima o poi finirà perché quando le cose non funzionano difficilmente si aggiustano nella maniera giusta.

E' anche vero che si possono perdonare tante cose, persino un tradimento od una infedeltà ma è molto difficile assecondare la mancanza di rispetto quotidiana, nelle piccole cose anche le più futili.
Non farsi rispettare significa annientare la propria dignità, la propria persona, la propria personalità.

Allora la separazione diventa un passaggio obbligato per riprendersi la propria dignità che in una persona non deve mai mancare.

Pubblichiamo la lettera di Laura, ricevuta due giorni fa che siamo certi possa essere utile anche ad altre persone che si trovano in una situazione psicologica tale da dover decidere necessariamente per una separazione dal coniuge che diventa più che altro una questione di dignità.

“mi chiamo Laura, ho 38 anni e sono sposata con Federico da quasi dieci anni. Abbiamo una bambina di sei anni, Valentina per la quale ho sopportato di tutto pur di darle una famiglia felice che in realtà non lo è più da tempo.

Federico è un libero professionista, molto legato all'apparenza ed al denaro e per lui il lavoro viene prima di tutto.
Anche dai tempi del nostro fidanzamento, tranne il primo periodo, ha sempre deciso tutto lui anche con atteggiamenti di superiorità nei miei confronti.

I primi anni di matrimonio sono passati a cercare di fare soldi e di stare bene (vacanze, ristorante, barca, casa al mare ed in montagna, belle macchine) con una vita sociale molto attiva in circoli esclusivi anche a Montecarlo ed in Costa Azzurra.

Devo dire che a me andava bene così e la bella vita mi piaceva.
Ora però lui è cambiato nei miei confronti, è sempre nervoso, scuro ed arrabbiato ed ogni cosa che faccio lo infastidisce.

Mi rimprovera su tutto, mi fa apprezzamenti brutti e volgari e più volte mi ha detto che “questa non è la sua vita”!

Ultimamente mi ha anche portato a casa alcune donne, facendole passare e presentandole come amiche per le quali io preparo anche il pranzo e la cena. Ovviamente non sono amiche ma donne che gli piacciono anche perché le guarda con molto interesse. Con una ha avuto anche una storia prima di sposare me.

In vacanza con me e la bimba non vuole venirci perché dice anche che non ha più soldi e che mi devo arrangiare.

Credo che tutti i nostri amici sanno che mi tradisce e mi compatiscono anzi io sono la prima a compatirmi. Non mi curo più e alla soglia dei quarantanni, sono invecchiata ed appassita. Mi sto distruggendo e non so come ho trovato in me la forza ed il coraggio per chiedere la separazione. Non posso più vivere così e farmi mancare di rispetto tutti i giorni. L'amore anzi un matrimonio felice e che funziona è un'altra cosa!”

 

 

Articolo dello Studio Legale Sbressa Agneni

Articolo pubblicato nella sezione " Racconti di Separazione "

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

ASSISTENZA LEGALE

Ti serve assistenza legale su questo argomento ? Contatta subito lo Studio Legale Sbressa Agneni, compila il nostro modulo di consulenza online / telefonica.

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

 

Famiglia e persone

"Famiglia e Persone" UTET Giuridica

Scritto da AVV. SBRESSA AGNENI

logo paypal pagamento
  
Per il servizio di consulenza online, si accettano pagamenti tramite PayPal.
Accedi al modulo di contatto e chiedici un preventivo gratuito.