consulenza legale online

Consulenza legale online

Dovunque tu sia, richiedici senza impegno una consulenza legale online!

Modulo di contatto

Questo articolo è stato scritto da:

stef 01

Avv. Stefania Sbressa Agneni

contatto diretto mobile :  +39 340 79 65 261

Autrice per Giuffrè Editore

Scrive per la rivista di Vercelli La Grinta

Autrice per diversi blog giuridici

Iscritta all'Albo degli Avvocati di Verbania

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

 

La sentenza che vi segnaliamo riguarda un caso che precisa i limiti della responsabilità dell'amministratore per danni a terzi.
Con l'ordinanza n. 25856/2017 la Corte di Cassazione affronta il caso della richiesta di risarcimento danni formulata da un condomino per ottenere il risarcimento dei danni conseguenti alla caduta dalle scale causata dalla presenza di un sacco di immondizia lasciato aperto.

I Giudici di legittimità chiariscono la portata della responsabilità per danni da cosa in custodia ex art. 2051 del codice civile con particolare riferimento all'onere della prova.
Gli Ermellini evidenziano che il danneggiato deve provare il nesso di causalità tra il danno patito e la cosa in custodia e, qualora quest'ultima sia priva di pericolosità intrinseca, deve dimostrare che “lo stato dei luoghi presentava un' obiettiva situazione di pericolosità tale da rendere molto probabile, se non inevitabile, il verificarsi del danno”.

Ma ciò non è bastevole perché il Supremo Collegio specifica che è onere del danneggiato fornire la prova di “ aver tenuto un comportamento di cautela correlato alla situazione di rischio percepibile con l'ordinaria diligenza, atteso che il caso fortuito può essere integrato anche dal fatto colposo dello stesso danneggiato”.

Conseguentemente, qualora si accerti che la cosa oggetto di custodia è priva di pericolosità intrinseca e che la situazione di possibile pericolo poteva essere superata ponendo in essere un “comportamento ordinariamente cauto” da parte del danneggiato, a detta dei giudici di legittimità “deve escludersi che il danno sia stato cagionato dalla cosa, ridotta al rango di mera occasione dell'evento, e ritenersi per contro, integrato il caso fortuito”.

Gli avvocati Sbressa Agneni di Borgomanero garantiscono sempre un valido, serio ed altamente qualificato aiuto giuridico ad ogni questione in materia di diritto di famiglia, diritto civile e diritto condominiale.

Per lo studio legale Sbressa Agneni contano solo e sempre i FATTI e la SERIETA'.

 

 

Articolo dello Studio Legale Sbressa Agneni

Articolo pubblicato nella sezione " News dalla Corte "

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

ASSISTENZA LEGALE

Ti serve assistenza legale su questo argomento ? Contatta subito lo Studio Legale Sbressa Agneni, compila il nostro modulo di consulenza online / telefonica.

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

 

Famiglia e persone

"Famiglia e Persone" UTET Giuridica

Scritto da AVV. SBRESSA AGNENI

logo paypal pagamento
  
Per il servizio di consulenza online, si accettano pagamenti tramite PayPal.
Accedi al modulo di contatto e chiedici un preventivo gratuito.